• undici.jpg
  • dieci.jpg
  • tredici.jpg
  • uno.jpg
  • due.jpg
  • dodici.jpg
  • tre.jpg
  • nove.jpg
  • quattro.jpg
  • sei.jpg
  • otto.jpg
  • quattordici.jpg

ROSETO SUMMER LEAGUE: IL PUNTO DI MARCO VERRIGNI Featured

 A pochi giorni dal via ufficiale della #ROSETOSUMMERLEAGUE 2017, in programma dall'8 all’11 giugno presso il PalaMaggetti, facciamo il punto della situazione insieme all’organizzatore dell’evento Marco Verrigni, ex giocatore di numerosissime squadre ed oggi allenatore dopo aver ricoperto anche il ruolo di direttore sportivo dei Roseto Sharks in A2.

 

 Cosa ti ha spinto a riportare alla luce la Summer League a Roseto dopo dieci anni d’assenza, e quali sono gli obiettivi che vi ponete in questa prima edizione del ‘nuovo corso’?

“In realtà quando l’idea nacque diversi anni fa io ne fui tra i promotori insieme a Domenico Sorgentone, Antimo Di Biase e Massimo Chiappini (che fa parte anche dello staff di quest’anno), ma per via del tempo limitato dai miei impegni agonistici me ne tirai fuori. Con il passare delle edizioni era diventata un appuntamento fisso del mercato estivo, e da tempo avevo questo pallino nella testa di farla ripartire. L’obiettivo è quello di crescere anno dopo anno: la prima edizione dopo così tanto tempo non sarà ovviamente facilissima, ma nonostante le varie difficoltà del caso credo si stia facendo un buon lavoro.

 

Cosa puoi dirci sul livello medio della competizione, e quali target di giocatori saranno coinvolti?

“Ormai siamo vicinissimi a chiudere il roster degli iscritti, quindi un primo bilancio possiamo già farlo ed è indubbiamente molto positivo, ancor più di quanto onestamente ci aspettassimo per una prima edizione. Certamente, come in tutte le Summer League il nucleo principale sarà costituito da atleti giovani, che potranno sfruttare un’importante occasione di visibilità. Molti di loro vantano già ottime credenziali e prospettive, e se a ciò aggiungiamo la presenza di vari atleti americani tesserabili nelle serie minori ne viene fuori un quadro molto interessante”.

 

Come sarà strutturata la formula del torneo?

“Otto squadre suddivise in due gironi all’italiana, che si svolgeranno da giovedì a sabato con quattro partite programmate al giorno (ore 16:00, 17:45, 19:30 e 21:15). Domenica 11 sarà il giorno riservato alle Finali (alle 16:00 quella per il terzo posto tra le seconde dei gironi, alle 18:30 la finalissima che opporrà le due prime classificate), oltre alle gare di schiacciate e tiro da 3 punti che animeranno ulteriormente l’ambiente. Ci sarà indubbiamente da divertirsi!”.

 

A questo proposito, ricordiamo anche l’appuntamento con il Camp per atleti minibasket ed Under 13/14 che si svolgerà parallelamente alla Summer League nelle giornate di sabato e domenica.

“Anche in questo caso, l’edizione di quest’anno in cui di fatto sarà allestito un Mini-Camp di due giorni rappresenta una base che intendiamo allargare nelle edizioni successive a livello di durata ed organizzazione. Lo staff sarà comunque di livello importante con allenatori del calibro di Claudio Capone, Antonio Paternoster e Massimo Angelucci, oltre a tre validissimi dimostratori che aiuteranno tutti i giovani partecipanti a migliorare le proprie capacità tecniche: nello specifico, si tratta di Gabriel Monteiro (guardia portoghese reduce da una stagione in Svizzera), Austin Hill (ala statunitense con trascorsi in Messico, Perù, Germania e Inghilterra) e De'Ovian Peterson, playmaker appena uscito dal college che nel suo ultimo anno universitario ha totalizzato 24 punti di media con il 40% dalla lunga distanza”..

 

Hai accennato a delle difficoltà nell’organizzazione di questo evento: quali sono state le più importanti?

“Sicuramente quella relativa alle date: avremmo preferito organizzarla un po’ più avanti, considerando che purtroppo alcuni importanti campionati sia senior che giovanili sono ancora in corso di svolgimento. Una situazione non dipesa dalla nostra volontà che potrebbe un minimo penalizzarci, ma purtroppo al PalaMaggetti non c’erano altre date disponibili e l’Arena 4 Palme (dove vorremmo riportare la competizione nel prossimo futuro) attualmente non è in grado di ospitare un evento del genere. Per le prossime edizioni però lavoreremo diversamente anche in questo senso, evitando questi ‘inconvenienti’!”

 

La location di Roseto degli Abruzzi, sia per la sua posizione geograficamente strategica che per la grande tradizione cestistica che può vantare, rappresenta una marcia in più.

“Sicuramente sì: eventi come questi si rivolgono prettamente agli addetti ai lavori, e da loro mi aspetto la fetta più corposa tra gli spettatori, ma in un posto come Roseto si aggiungeranno anche tanti appassionati sulle tribune del PalaMaggetti e questo non potrà che contribuire alla riuscita della manifestazione. Non dimentichiamo inoltre l’aspetto relativo alla copertura mediatica: tutte le partite saranno trasmesse in diretta streaming sul nostro canale YouTube ufficiale, e nel giorno delle finali sarà presente anche la RAI”.

 

Ricordiamo anche le modalità di iscrizione per i pochissimi posti ancora liberi.

Quello di oggi è l’ultimo giorno ancora aperto per le iscrizioni: agli atleti free agent basta recarsi sul nostro sito ufficiale e nella sezione ‘registration’ si può effettuare tutta la procedura in modo estremamente semplice. I moduli da firmare sono disponibili in italiano e inglese, e per qualsiasi ulteriore chiarimento sono presenti anche tutti i recapiti telefonici dell’organizzazione”. 

 

Stefano Blois-Ufficio Stampa Roseto Summer League

Last modified on Martedì, 06 Giugno 2017 13:44

  • due.jpg
  • otto.jpg
  • undici.jpg
  • quattordici.jpg
  • uno.jpg
  • dodici.jpg
  • tre.jpg
  • dieci.jpg
  • quattro.jpg
  • sei.jpg
  • nove.jpg
  • tredici.jpg

newsletter

Vai all'inizio della pagina